Comunicazioni del Presidente

Carissimi,

 

durante i lavori dell’Assemblea nazionale, come è noto a coloro che hanno partecipato, i presenti hanno evidenziato quanto lo stato di difficoltà nel quale versa la categoria stia rendendo sempre più pesante la nostra attività. Ricorderete che al termine ho chiesto a tutti i nostri dirigenti presenti sul territorio di effettuare una verifica reale sulla situazione esistente nelle zone di loro competenza e di raccogliere idee e proposte da parte degli operatori. La nostra federazione regionale dell’Emilia Romagna, su impulso dei dirigenti locali e del presidente Lanzi ha avviato una consultazione ed ha inviato alla federazione le conclusioni che sono emerse dalle verifiche. La delusione serpeggia fortemente nella categoria che è pronta ad effettuare anche iniziative di sensibilizzazione per evidenziare lo stato nel quale si trova. Per doverosa informazione giro alle nostre realtà territoriali il frutto delle riflessioni emerse dai contatti avuti con gli operatorie e le conseguenti proposte di iniziative. Il momento è particolarmente impegnativo e serio. La Fai è sempre stata una realtà che ha cercato di agire responsabilmente nelle occasioni di difficoltà. Lo farà anche questa volta. Ecco perché sono a ripetere l’invito, votato dai presenti all’assemblea, e mi permetto di sollecitare risposte e proposte che porterò agli organi unitari al fine di assumere decisioni il più possibile condivise. Nel restare in attesa sollecito ognuno di voi a voler far prevenire i risultati delle rispettive consultazioni che vorrete effettuare con gli operatori delle vostre zone. Grazie per l’impegno ed a presto.

 

Paolo Uggè

 

Link alla lettera inviata (riservata alle Associazioni territoriali FAI)

27 aprile 2021

Chi siamo

La F.A.I. Federazione Autotrasportori Italiani è la più grande associazione imprenditoriale del settore Trasporto merci per conto di terzi su strada in Italia, diretta, voluta e sostenuta unicamente dagli autotrasportatori.

I nostri contatti

Piazza G. G. Belli, 2
00153 Roma (IT)

tel. (+39) 06/58300213
fax (+39) 06/5816389