COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE ORE 19.30

Dopo alcune settimane di intenso impegno è ovvio che dei sintomi di nervosismo possano apparire. Non ce li possiamo permettere. Ricordate le tante cose fatte ed alcuni risultati ottenuti. Dobbiamo andare avanti e con la medesima determinazione dei giorni trascorsi. Così ne usciremo.

 

E’ possibile che qualcuno perda la sinderesi o che provi a cercare di apparire anche se fino ad oggi ha fatto poco e nulla. Così si creano solo problemi e non si aiuta la categoria. Noi andiamo avanti! oggi si sono svolti confronti a livello di Unatras e di Conftrasporto per i problemi del settore marittimo. Quanto concordato si porterà avanti con la speranza fondata di ottenere quanto possibile, senza demagogia ma con serietà. Negli anni trascorsi, talvolta anche con discussioni, abbiamo sempre saputo trovare la strada per dare risposte ai nostri imprenditori. Proseguiremo su quella strada tutti insieme. Chi punta sulle differenziazioni non aiuta a percorrere la giusta strada. Non dimentichiamo le esperienze passate delle quali tutti abbiamo pagato delle conseguenze.

 

Intanto l’azione positiva del Super mercato il Gigante sembra trovare emulazioni in altre committenze. Noi, così come evidenzieremo gli esempi di solidarietà e attenzione nei confronti degli operatori del trasporto, non rinunceremo certo nel continuare a denunciare gli irresponsabili egoisti che insistono nel trattare in modo inverecondo gli operatori del trasporto e continueremo a chiedere loro se non si vergognano. Altrettanto lo domandiamo a chi avrebbe dovuto in modo esplicito richiamare i propri aderenti a tener conto che le attività del Paese proseguono, pur se con ritmo rallentato, solo grazie ai trasporti. Invece si sono fatte solo pressioni per tener aperti i luoghi della produzione ma non si è sprecata una parola per sollecitare a comportamenti civili nei confronti di chi con il proprio lavoro manteneva l’operatività delle imprese.

 

Intanto la decisone di sospensione dei divieti di circolazione per i due prossimi fine settimana, come si era anticipato, è stata resa pubblica.

 

Nei prossimi giorni assumeremo una iniziativa per affrontare il tema dibattuto in Unatras relativo anche ai pagamenti. E’ una necessità. Le imprese debbono essere messe nella condizione di poter far fronte alla grave situazione ed il Governo deve dare delle risposte. Non pannicelli caldi bensì iniezioni di liquidità ed anche interventi creditizi adeguati.

 

Continuiamo a lavorare senza mollare mai. La gente da noi questo si aspetta.

 

Paolo Uggè

27 marzo 2020

Chi siamo

La F.A.I. Federazione Autotrasportori Italiani è la più grande associazione imprenditoriale del settore Trasporto merci per conto di terzi su strada in Italia, diretta, voluta e sostenuta unicamente dagli autotrasportatori.

I nostri contatti

Piazza G. G. Belli, 2
00153 Roma (IT)

tel. (+39) 06/58300213
fax (+39) 06/5816389