CORONAVIRUS, AUTOTRASPORTO: IL VICEPRESIDENTE DI CONFTRASPORTO A PROTEZIONE CIVILE E MINISTRI: “OFFRIAMO LA NOSTRA DISPONIBILITÀ PER LA DISTRIBUZIONE DELLE MASCHERINE NECESSARIE AGLI AUTISTI”

Trasporto merci: per quello su gomma la situazione procede sostanzialmente in modo regolare, anche nelle zone rosse, nel rispetto dei decreti nazionali. 
Lo dichiara il vicepresidente di Conftrasporto-Confcommercio, Paolo Uggè. 

Proprio oggi, dagli uffici della Confederazione, è partita una lettera, inviata ai ministeri competenti e alla Protezione civile, in cui Conftrasporto offre la propria collaborazione per distribuire, attraverso le sedi territoriali della Fai (la Federazione degli autotrasportatori italiani) le mascherine alle imprese che ne dovessero fare richiesta. 


“Qualora le istituzioni ritenessero di poterci fornire i dispositivi in questione, ci mettiamo a disposizione fin da ora per consentire agli autisti di ottemperare in sicurezza alle norme stabilite dal Dpcm”, precisa Uggè.

 

“A oggi gli autisti viaggiano indossando i dispositivi prescritti, dalle mascherine ai guanti monouso per la consegna della merce e della documentazione necessaria - spiega Uggè - Ma le scorte, soprattutto per quanto riguarda le mascherine, sono quasi esaurite”.

 

Conftrasporto-Confcommercio chiede anche che proseguano, e possibilmente siano incrementati, i controlli sugli autisti, considerato il gran numero di quelli provenienti dai Paesi dell’Est che operano in Italia. 

 

“Auspico una direttiva europea omogenea che indichi a tutti gli autotrasportatori dell’Ue come comportarsi e quali precauzioni prendere per poter garantire la consegna delle merci indispensabili, a cominciare dai beni di prima necessità”, conclude il vicepresidente di Conftrasporto-Confcommercio.
 

09 marzo 2020

Chi siamo

La F.A.I. Federazione Autotrasportori Italiani è la più grande associazione imprenditoriale del settore Trasporto merci per conto di terzi su strada in Italia, diretta, voluta e sostenuta unicamente dagli autotrasportatori.

I nostri contatti

Piazza G. G. Belli, 2
00153 Roma (IT)

tel. (+39) 06/58300213
fax (+39) 06/5816389